Transport Union and Manufacturers Summit – Climate Change, Human Trafficking, Technology and Transport

transport2019

Summit 4-5 marzo 2019 | Seguendo il Magistero di Papa Francesco, in particolare l'Enciclica Laudato si', nonché gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile delle Nazioni Unite (OSS) sulla cura della nostra casa comune di fronte al dramma del riscaldamento globale dovuto all'uso intensivo di combustibili fossili (LS §23) e sul crimine contro l'umanità rappresentato dal fenomeno in crescita della schiavitù moderna (OSS 8.7), la Federazione internazionale dei lavoratori dei trasporti (ITF) insieme al Cancelliere della Pontificia Accademia delle Scienze (PAS) sono onorati di organizzare questo Summit di sindacati e industriali al fine di esaminare e discernere le possibili soluzioni che il mondo dei trasporti – settore indispensabile – può fornire sia per combattere i cambiamenti climatici, sia per proteggere la dignità umana di ogni uomo e donna.

Il Summit intende contribuire al dibattito sociale ed etico del nostro tempo sullo sviluppo sostenibile integrale in risposta alle esigenze dell'Enciclica Laudato si' e degli OSS, con particolare riferimento alla cura dell'ambiente e all'ecologia umana, che la Laudato si' giustamente definisce "ecologia integrale".

Si può dire che salvare il pianeta e promuovere la dignità umana di ogni uomo e donna è oggi un nuovo imperativo etico che emana sia dal mandato delle diverse religioni, sia dalla saggezza pratica rappresentata dagli attuali leader delle nazioni e dagli scienziati più saggi e accreditati in tutto il mondo. Infatti, guidati da Papa Francesco, i rappresentanti delle religioni più influenti del mondo hanno condannato la tratta di esseri umani e il degrado ambientale in diverse occasioni. Allo stesso tempo, le Nazioni Unite, all'Assemblea Generale 2015, durante la quale Papa Francesco ha tenuto un suo discorso, hanno ratificato all'unanimità gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile, seguendo gli auspici della ragione filosofica e scientifica, per salvaguardare ogni essere umano e il suo habitat. Fede e ragione, religione e scienza accettano di essere una voce "sia del grido della terra che del grido dei poveri" (LS §49). Il vertice si focalizzerà sulle questioni specifiche dei rispettivi settori dei trasporti e dell'industria e, attraverso tale approccio e lavoro di discernimento, ci auspichiamo che contribuisca a creare una maggiore consapevolezza globale di questo grave problema, nonché a implementare soluzioni alle sfide attuali indicate.

Durante questo Summit i partecipanti avranno l'opportunità di scambiare le proprie esperienze, preoccupazioni e buone pratiche in materia di rispetto per l'ambiente e la dignità di tutti gli esseri umani.

Il primo giorno inizierà con una breve introduzione di S.E. Mons. Marcelo Sánchez Sorondo sulle indicazioni che emergono dal Magistero di Papa Francesco, mentre il secondo giorno il famoso economista Prof. Jeffrey Sachs presenterà gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile delle Nazioni Unite.

Ci auspichiamo che la cultura del dialogo e del discernimento delineata da Papa Francesco, che questo nuovo Vertice con i leader sindacali e industriali intende portare avanti, come nei precedenti vertici PAS organizzati con diversi leader di vari settori e ceti sociali (ad es. leader religiosi, sindaci, giudici e medici provenienti da diverse parti del mondo), possa incoraggiare la società, sia dall'alto verso il basso che viceversa, ad affrontare questa sfida del nostro tempo e ad ascoltare "l'appello a una profonda conversione ecologica". 

S.E. Mons. Marcelo Sánchez Sorondo 

Collegamenti

STREAMING 4 MARZO

STREAMING 5 MARZO