Yves Coppens

coppens2014

Data di nascita 9 agosto 1934
Luogo  Vannes (Francia)
Nomina 15 luglio 2014
Disciplina Paleontologia, Paleoantropologia, Preistoria, Archeologia
Titolo Professore

Principali premi, riconoscimenti e accademie 
Yves Coppens Ha seguito corsi di Fisica, Chimica, Geologia, Zoologia, Botanica (Università di Rennes) e Paleontologia (dottorato, Università di Parigi-Sorbona). La sua carriera, iniziata nel 1956, si è svolta in diverse istituzioni, tutte a Parigi, in tempi successivi, al Centro Nazionale di Ricerca Scientifica (CNRS), al Museo di Storia Naturale (dove è stato chiamato alla cattedra di Antropologia Biologica), al Collegio di Francia (dove è stato chiamato nel 1983 alla cattedra di Paleoantropologia e Preistoria). È inoltre membro di molte istituzioni scientifiche in tutto il mondo (Accademie di Francia, Belgio, Italia, Regno Unito, Brasile, Marocco, Costa d'Avorio, Malgascia, Sud Africa); ha ricevuto numerosi riconoscimenti scientifici da Francia, Belgio, Italia, Svezia, Etiopia, Unesco, e riconoscimenti civili da Francia, Chad, Monaco.
È dottore honoris causa dell'Università di Chicago, Bologna, Liegi, Mons; Cittadino onorario di 29 città e il suo nome è stato dato a istituzioni (Università, Collegi, Scuole, ecc.), a un Asteroide (!) e a una Cattedra dell'Università di Recife (Brasile).

Riassunto dell'attività scientifica
Yves Coppens è un paleontologo sul campo; ha organizzato, diretto o co-diretto molte spedizioni nell'Africa tropicale (Chad, 1960-1966, Etiopia, 1967-1976 nella valle dell'Omo e nel 1972-1977, nel deserto dell'Afar), in Asia (Indonesia, Filippine, Cina, Mongolia, Siberia), molti sondaggi in Nord e Sud Africa, come pure scavi in Francia. Come risultato delle ricerche sul campo ha raccolto tonnellate di fossili, centinaia di ominidi (ha proposto o co-proposto tre nuovi generi e sei nuove specie di essi) e ovviamente una considerevole quantità di dati. La sua ricerca si è focalizzata su Vertebrati fossili, il loro insieme e il loro significato, in Paleoambienti, Paleoclimi e Biocronologia, come pure su Ominidi fossili. È conosciuto per la sua ipotesi che illustra per la prima volta le correlazioni tra l'evoluzione degli Ominidi e l'evoluzione degli ambienti, ma anche per sorprendenti conclusioni nell'anatomia funzionale di antichi Ominidi, sulla loro “doppia” locomozione, per bipedia e arrampicamento.

Pubblicazioni principali
È autore o co-autore di oltre mille pubblicazioni scientifiche e libri (di ricerca e divulgazione).


Indirizzo Professionale

Collège de France
Paleoanthropologie et prehistoire
3 Rue d'Ulm
Paris 75005
France

Relazioni

The Emergence of Humans: Brains (Bodies and Hands), Mind and Soul (PDF) 2014

Hominid Evolution and the Emergence of the Genus Homo (PDF) 2013

Hominid Evolution and the Emergence of the Genus Homo (PDF) 2012

The Bunch of Prehumans and the Emergence of the Genus Homo (PDF) 2008